L’evoluzione dell’Agente nell’era digitale

 

 

In un momento storico connotato dalla necessità di velocizzare i processi, ottimizzare le risorse e raggiungere i traguardi come si riesce a coniugare il battere incalzante delle scadenze con l’efficienza di un lavoro che riesca a trasmettere affidabilità e credibilità?

Stiamo costruendo un mondo intorno ai concetti di dematerializzazione dei sussidi e di digitalizzazione dei processi inseguendo il sogno di poter gestire le nostre esigenze in modo immediato, smart e coerente.

 

Pensate se fosse possibile ribaltare questo concetto anche sulle persone, sui clienti. Immaginate un cliente che ha la possibilità di rivolgersi ad un agente che utilizza tecnologie veloci ed immediate, sincronizzate con gli strumenti di gestione e di supporto che, integrandosi con i sistemi dei servizi proposti, gli forniscano in tempo reale le informazioni di sintesi, di contatto, di analisi statistica e di efficienza che il suo cliente, altrimenti, otterrebbe dopo giorni di lavorazione… sempre che sia ancora interessato.

Essere smart non vuol dire solo dinamicità di processi, e immediatezza di risposta. Essere smart vuol dire avere una marcia in più che possa collocare l’agente nel posto giusto avendo le informazioni giuste per “assistere” il suo cliente.

Il lavoro dell’agente si evolve con la stessa velocità con cui aumentano le esigenze di mercato. Clienti, schede clienti, condizioni, statistiche, listini prodotti, ordini, fatture, provvigioni, rubrica. 

Lo scopo del lavoro è quello di guadagnarsi il tempo libero

Aristotele

Questo è tempo di rivoluzionare il tuo futuro.

Entra a far parte di Winning Team e porta la tua carriera ad un altissimo livello professionale.