Investire nel tuo Business: quando e come farlo?

Sei un agente di commercio e stai per lanciare una nuova Start-up e muori dalla voglia di investire nella tua attività alla ricerca di clienti? 
Se la risposta è Si, ci sono tre considerazioni principali da fare quando si decide investire denaro nella crescita e nel ridimensionamento della propria attività.

Ecco qui tutto quello che devi assolutamente sapere prima di investire nel tuo business:
1. La liquidità della tua azienda
2. La tua liquidità personale
3. I tuoi obiettivi

Quando avrai ben chiaro quali sono i tuoi limiti e quale è il rischio massimo che ti puoi assumere, sarai in una posizione ottimale per iniziare ad investire.

Comprensione delle finanze della tua attività

E’ essenziale che tu tenga sempre a mente che il tuo commercialista può essere il tuo valido ed essenziale consulente, ma ricorda che spetta a te prendere le decisioni finanziarie più valide per la tua attività, perché solo tu puoi avere la reale conoscenza del tuo flusso di cassa per valutare quanto puoi ragionevolmente investire.

In definitiva, spetta a te prendere le decisioni finanziarie più valide per la tua attività.
Ascolta e valuta il punto di vista dei tuoi consulenti, ma se devi premere pausa o andare avanti a pieno ritmo, sei tu a dover scegliere.

Quanto puoi investire?

Se l’investimento che hai in previsione da fare è importante, devi sapere che questo richiederà molti sacrifici, tra cui per esempio rinunciare al tuo compenso per alcuni mesi. Questo ti permetterà di reinvestire costantemente e aver mese dopo mese una maggiore liquidità.

Certo non è una cosa da tutti e non tutti sono disposti a farlo, ma è importante tenere a mente che il denaro che investi nel tuo business deve provenire da qualche parte.

Uno dei framework più accessibili per la gestione delle finanze della tua azienda e per capire da dove proviene quel denaro, si chiama Profit First. 

Suddivide le entrate totali della tua azienda in quattro categorie:
– Risarcimento del proprietario
– Spese operative
– Le tasse
– Profitto

Tieni sempre in considerazione che se le spese operative sono appena sufficienti a coprire il costo dei beni venduti e le spese fisse, non sarai in grado di ottenere denaro da investire nel tuo business, quella quindi di pensare di poter rinunciare al tuo compenso per qualche mese potrebbe essere spesso un giusto compromesso, non trovi?

La tua azienda è la tua principale fonte di reddito?
Se non lo è, e hai altre entrate su cui contare, avrai una maggiore flessibilità in termini di come paghi te stesso. Probabilmente puoi permetterti di prendere un “salario” inferiore dal tuo reddito aziendale e usare quel denaro per nuove opportunità di crescita.

Se la attività da agente di commercio è la tua principale fonte di reddito, non tutto è perduto. Significa solo che devi prestare più attenzione alle tue finanze personali, in modo da poter prendere le migliori decisioni sia per te che per la tua azienda.

Come stabilire uno stipendio ragionevole per te stesso?

A differenza di un ambiente di lavoro tradizionale, in qualità di agente di commercio sei sia il lavoratore che il datore di salario. Quanto investire nel tuo compenso dipende da te e questa decisione avrà inevitabilmente un impatto su quanti soldi rimarranno da reinvestire nella tua attività.

Ecco perché capire le tue finanze personali è una parte del processo che non puoi saltare. 

Alla fine della giornata, tutte le tue decisioni finanziarie passano alla definizione delle priorità e non siamo qui per stabilire le tue priorità. Una volta che avrai una piena comprensione delle tue finanze personali e aziendali , sarai in grado di prendere decisioni più informate su come vuoi usare i tuoi soldi per raggiungere i tuoi obiettivi. 

Comprensione dei tuoi obiettivi

Ora che hai costruito una solida base sui numeri, è tempo di pensare a ciò che ti motiva, altrimenti noto come i tuoi obiettivi.

Una volta che sei pronto a investire, pianificare la destinazione dei soldi è la prossima grande sfida. Investirai in magazzino? Una nuova tecnologia ? 

Qualunque sia il tuo obiettivo, ci sono alcuni criteri chiave che puoi usare per affinare un’idea in qualcosa che sia pronto per l’investimento.

Quali sono le tue metriche chiave?

Quale parte della tua attività pensi che crescerà a seguito della spesa di questi soldi e quali numeri puoi monitorare per assicurarti che stia realmente accadendo? Assicurati di sapere che i tuoi indicatori chiave di prestazione ( KPI ) siano in trand crescente e confronta dove sono ora rispetto a dove erano quando hai iniziato ad investire.

Quindi è tempo di investire?

Con tutte queste cose da considerare, non c’è una risposta chiara se è il momento giusto per investire nella tua attività o quale sia il miglior investimento per la tua specifica attività. Dipenderà sempre dalle finanze della tua azienda, dalle tue finanze personali e dai tuoi obiettivi.

Ma dipende anche da te.

Se sei soddisfatto di dove si trova la tua attività e non sei particolarmente interessato al ridimensionamento in questo momento, va bene. Non tutte le aziende devono crescere e ridimensionarsi.

Se, d’altra parte, sei davvero interessato a far crescere la tua attività e hai i soldi per investire, ora sei dotato delle informazioni necessarie per prendere decisioni solide a beneficio della tua azienda e rivalutarle secondo necessità.

Questo è tempo di rivoluzionare il tuo

Questo è tempo di rivoluzionare il tuo futuro.

Entra a far parte di Winning Team e porta la tua carriera ad un altissimo livello professionale.
technology, ipad, mobile